Aiutami Boxer Rescue Team ODV

aiutaci ad aiutarli

Commenti

GISELLA BERTOZZI - REGGIO EMILIA (11 agosto 2014)

Ho guardato la vostra pagina e dopo avere letto di tutti gli aiuti e le adozioni che siete riusciti a concludere ho deciso di farvi conoscere la storia di Igor. Faccio la volontaria in un canile in provincia di Reggio Emilia ed in questo contesto ho incontrato Igor un bellissimo e sfortunato boxer bianco di circa 5 anni. Era stato portato in pensione e dopo un'anno mai ritirato per le solite ragioni di chi non ti vuole più. Non aveva microcip ed il libretto sanitario non suo, quindi chissà quale è la sua storia! Nel frattempo, a causa dell'abbandono il suo carattere è diventato irrascibile così con l'aiuto di un istruttore cinofilo comportamentalista è stato aiutato ad accettare la sua condizione; nel frattempo è stato operato di mastocitoma. Ha davvero bisogno di un riferimento umano che possa aiutarlo a credere ancora nella vita , ha bisogno di carezze e amore. E' ormai un'anno che cerco per lui una buona adozione del cuore ma mai nessuno mi ha telefonato .... potete aiutarmi? Sono disponibile a fornire qualsiasi altra informazione e cerco per lui una sistemazione quale figlio unico essendo un poco dominante ... ma sarebbe davvero un'adozione del cuore. Inoltre è un cane bellissimo! Spero almeno in un cenno di ricevimento e vi ringrazio se potrete anche solo condividere! Igor merita così tanto ...........


rosaria - collecchio (01 agosto 2014)

Come d'accordo con Daniela, stamattina ho mandato con poste pay intestato ad Alessia Asti un piccolo aiuto per acquistare brandine e guinzagli. Un'abbraccio a tutti voi. Fate un lavoro che solo persone con un cuore grande possono fare ! Mi piacerebbe venire a trovare i musetti, giusto per coccolarli un po'. PS : ora che sono in pensione potrei darvi una mano Se c'è bisogno scrivetemi. Ciao a tutti.


Marina - Santarcangelo (01 luglio 2014)

Grazie Cristiana , il tuo lavoro per questo sito e'meraviglioso . Abbiamo a disposizione uno strumento importantissimo, facile da consultare e bellissimo. I nostri amatissimi RESCUE e tutti gli amici che ci seguono , non possono immaginare con quanto amore e dedizione sia stato creato questo strumento . Noi si ed è' per questo che senza ipocondria , ma con infinita umiltà desideriamo ringraziarti da profondo del cuore . Un abbraccio sincero , lo staff di Aiutami al completo


Marilena - Trento (26 aprile 2014)

Sento veramente il desiderio di ringraziare Margherita per la lettera che ha scritto. La mia Viola non era così mal ridotta, ma la sto ancora curando, e lo dovrò fare per tutta la vita, dopo più di 3 anni che è con me. Non è bellissima, ma ogni giorno ringrazio Dio per averla vicino a me, per sentire il suo russare, per vedere i suoi occhietti al livello dei miei ogni mattina che mi sveglio. Il dolore per la morte di Sharin così violento, così devastante, era riuscito per 2 anni e mezzo a farmi rifuggire rifuggire, seppur con molta fatica, dal decidermi ad affrontare nuovamente questa avventura. Finchè non ho visto lei, la sera avevo già telefonato. Margherita, non potevi esprimere meglio anche i miei sentimenti, ti ringrazio vivamente,perchè io non sarei riuscita a farlo. Un abbraccio.


Margherita - italia (11 marzo 2014)

La prima volta che abbiamo visto la sua foto, Saverio se ne era andato da pochi giorni lasciandoci a fare i conti con un dolore insopportabile e forse non eravamo nemmeno così pronti ad adottare, eravamo talmente scossi, talmente sofferenti che abbiamo agito d’impulso. Ma sapevamo che guardare quel sito si sarebbe rivelato la migliore alzata d’ingegno che potessimo fare. E lei era lì, due occhi stanchi e una sola foto per provare a riscattare una vita. Non è stato semplice “scegliere”, decidere di dedicare il proprio amore e il proprio dolore solo ad uno di quei cani, salvarne uno e sperare che qualcuno si mettesse sulla strada degli altri… Quando l’abbiamo incontrata la prima volta, l’abbiamo sentita arrivare…non l’avevamo ancora vista ma sentivamo in lontananza il suo respiro, il ticchettio delle sue unghie… e poi eccola lì… 5 anni poco più, un’otite cronica, i denti spezzati, le mammelle straziate da non so quante gravidanze e un collare che non siamo riusciti a toglierle tanto era stretto e sporco. Quello che è venuto dopo è una storia lunga, fatta di tante lacrime e di paure, fatta di giorni buoni e giorni neri, la storia di una beagle di green hill che rivoleva solo qualcuno con cui giocare e dormire ma che non riusciva a capire perché quella boxerina proprio non volesse dividere la vita con lei. Ed è una storia che in alcuni momenti abbiamo temuto dovesse finire, ma che grazie al tempo, alla pazienza, all’amore e all’aiuto di tante persone e soprattutto di una splendida Alessia Asti, ha preso una piega inaspettata e tanto desiderata. Alla fine l’amore ha trionfato per l’ennesima volta, quella boxerina dagli occhi stanchi ha capito che niente era da dividere ma tutto si poteva moltiplicare nella nostra famiglia. E lei adesso, ogni giorno, salva un pezzettino di noi, rendendoci quel che ci era stato tolto così all’improvviso, dandoci una soddisfazione immensa nel vederla serena, nel saperla salva, a a casa e finalmente amata. È buona, ubbidiente, dolcissima, è una canina perfetta che non chiede mai nulla e che gioisce ad ogni piccola concessione ad ogni carezza ricevuta. Non le abbiamo dovuto insegnare niente, ha capito tutto da sola e ci ama di un amore così totalizzante e commovente che a volte ci stupiamo che sia con noi da pochi mesi. Le abbiamo dato una casa, una cuccia morbida su cui dormire, le abbiamo curato l’otite, l’abbiamo sterilizzata e curata per tutti i suoi piccoli acciacchi… le abbiamo comprato dei giochi tutti suoi che adora, ha una medaglietta a forma di cuore con il mio numero e il suo nome. Ha quello che non ha mai avuto. Ha quello che ogni cane dovrebbe avere e che a molti è negato. Quello che lei ha fatto per noi invece non si vede, non si quantifica, non si compra. Lei ha distolto i nostri pensieri, ha riportato nella nostra casa un respiro russante, una grossa ciotola da riempire, un muso di velluto che ti fissa, ha riportato la serenità e la felicità. Adottare un cane adulto, che ha conosciuto solo l’indifferenza è una delle cose più belle che si possano fare e nonostante gli ostacoli, nonostante le difficoltà iniziali, quello che viene dopo è indescrivibile. Adottate, adottate, adottate. Rendete la dignità e l’amore a questi cani. Quello che viene dopo è solo splendore. Grazie ad AIUTAMI Boxer Rescue e a tutte le volontarie. Grazie ad Alessia per aver creduto in noi e per averci sopportati e supportati in questo meraviglioso viaggio.


LETTERA da un ammiratore. - italia (18 gennaio 2014)

"Posso solo immaginare il lavoro che sta dietro le quinte dell'Associazione e vedere solo il palco non aiuta di certo a comprendere le difficoltà, tante, a volte troppe, e non penso solo a quelle di ordine economico ma mi riferisco anche alle porte sbattute in faccia, all'indifferenza, alla superficialità. Nonostante tutto sapere che voi continuate con lo stesso l'entusiasmo riesce in parte a calmarmi, ma credo che tanto impegno meriti davvero una mano in più. In questo caso mi soffermo sul vostro nuovo progetto etico, quello che dovrebbe coinvolgere "gli esperti" del settore boxer e mi stupisco nel vedere che, da quando lo avete presentato, solo 1 allevatore ha aderito. Non capisco e dico che non capisco proprio perchè per tanti come me appassionati della razza pensare che un allevatore o un medico si comportino seguendo la morale è cosa normale, forse perchè noi vediamo i nostri boxer come figli e non riusciamo a comportarci diversamente. Ma questa indifferenza (che spero sia solo dovuta al fatto che il progetto è nuovo) mi rende triste e l'indifferenza mi rende ancor più triste se è legata ad un progetto che ha comunque come punto base quello di far star bene tanti, troppi boxer sfortunati o anziani. Non mi pare che vengano fatte richieste economiche esorbitanti o insostenibili (anzi, non sono citate mai somme prestabilite e l'accordo sembra parecchio aperto alla possibilità di essere concordato personalmente), quindi mi sento di nuovo triste. Allora sorge immediato un pensiero: forse la morale e l'etica costano più di un contributo in denaro da devolvere - almeno 1 volta all'anno se ricordo bene, quindi non mensilmente o settimanalmente che forse sarebbe oneroso-?. Forse promettere di comportarsi bene e aiutare è più impegnativo, vincolante e problematico e quindi spinge a starsene ben lontani dall'aderire al progetto? Scusandomi per lo sfogo vi auguro che al più presto possiate trovare le persone giuste con cui far finalmente partire questo nuovo progetto. Il risultato sarà doppiamente positivo: il vostro lavoro potrà almeno in parte essere supportato e chi vi segue anche solo lateralmente (nel mio caso non ho mai affrontato un'adozione anche se sempre più ci penso guardano al futuro) avrà la certezza che il mondo della cinofilia non è poi così freddo. Con affetto "Posso solo immaginare il lavoro che sta dietro le quinte dell'Associazione e vedere solo il palco non aiuta di certo a comprendere le difficoltà, tante, a volte troppe, e non penso solo a quelle di ordine economico ma mi riferisco anche alle porte sbattute in faccia, all'indifferenza, alla superficialità. Nonostante tutto sapere che voi continuate con lo stesso l'entusiasmo riesce in parte a calmarmi, ma credo che tanto impegno meriti davvero una mano in più. In questo caso mi soffermo sul vostro nuovo progetto etico, quello che dovrebbe coinvolgere "gli esperti" del settore boxer e mi stupisco nel vedere che, da quando lo avete presentato, solo 1 allevatore ha aderito. Non capisco e dico che non capisco proprio perchè per tanti come me appassionati della razza pensare che un allevatore o un medico si comportino seguendo la morale è cosa normale, forse perchè noi vediamo i nostri boxer come figli e non riusciamo a comportarci diversamente. Ma questa indifferenza (che spero sia solo dovuta al fatto che il progetto è nuovo) mi rende triste e l'indifferenza mi rende ancor più triste se è legata ad un progetto che ha comunque come punto base quello di far star bene tanti, troppi boxer sfortunati o anziani. Non mi pare che vengano fatte richieste economiche esorbitanti o insostenibili (anzi, non sono citate mai somme prestabilite e l'accordo sembra parecchio aperto alla possibilità di essere concordato personalmente), quindi mi sento di nuovo triste. Allora sorge immediato un pensiero: forse la morale e l'etica costano più di un contributo in denaro da devolvere - almeno 1 volta all'anno se ricordo bene, quindi non mensilmente o settimanalmente che forse sarebbe oneroso-?. Forse promettere di comportarsi bene e aiutare è più impegnativo, vincolante e problematico e quindi spinge a starsene ben lontani dall'aderire al progetto? Scusandomi per lo sfogo vi auguro che al più presto possiate trovare le persone giuste con cui far finalmente partire questo nuovo progetto. Il risultato sarà doppiamente positivo: il vostro lavoro potrà almeno in parte essere supportato e chi vi segue anche solo lateralmente (nel mio caso non ho mai affrontato un'adozione anche se sempre più ci penso guardano al futuro) avrà la certezza che il mondo della cinofilia non è poi così freddo. Con affetto


cinzia - gavi (23 dicembre 2013)

Cari amici un altro Natale da trascorrere con i nostri cari, per noi il primo con Maya. Vi auguriamo un felice Natale e un 2014 sereno. Cinzia e Piero


Sabrina - Desenzano del Garda (23 dicembre 2013)

Auguri di un sereno Natale e felice Anno Nuovo a tutti voi dello staff...e un in bocca al lupo a tutti i pelosoni di trovare presto una casa con persone che se ne prendano cura amorevolmente!!!!!!....buone feste!


tatiana - pieris (26 novembre 2013)

TESTAMENTO DI UN CANE Amico mio,la mia eredita'non e' fatta di beni materiali,ma resteranno tuoi x sempre l'allegria,la gioia di vivere,il rispetto che spero di averti insegnato in tanti anni di vita in comune.Se sono riuscito a spiegarti cos'e' l'amore di un cane e tu sarai capace di regalare un amore che gli assomiglianche solo un po'-a qualsiasi essere vivente,uomo o animale che sia-spero di averti lasciato un bene inestimabile e scodinzolero' felice fra le nuvole.Una raccomandazione:non provare a dimenticarmi non ci riusciresti...e non dire:"Basta animali,ho sofferto troppo";se lo dicessi,vorrebbe dire che non ti ho lasciato nulla.Se ti ho insegnato l'amore dimostramelo,offrendolo ad un altro animale:ti dara' anche lui tenerezza,allegria e ancora amore.E alla fine ti lascera' un testamento come questo.Così senza accorgertene,continuerai a imparare e crescere ,e un giorno ci ritroveremo tutti insieme in un unico paradiso,perche' non c'e' un paradiso per gli uomini e un paradiso per gli animali,c'e' n'e' uno solo per tutti quelli che hanno imparato ad amare"<3<3


Ivan - Lecce (18 novembre 2013)

Da 49 giorni il mio amico, il compagno di vita degli ultimi 9 anni, un boxer maschio, mi ha lasciato fisicamente. Ho vissuto sempre con cani, da quando sono nato, ma lui mi ha fatto diventare molto più sensibile su molte cose, soprattutto per quanto riguarda gli animali. E non solo a me, ha cambiato tutta la famiglia! E' merito suo anche il fatto che sono "finito" su questo sito e non su uno di allevamenti/vendita. Haldo (E' il suo nome) mi manca tantissimo, ma comunque ....è con me!


lucia - rimini (18 ottobre 2013)

c'era una volta una ragazza di città' che si innamorò' di un ragazzo di campagna,il quale possedeva cavalli,galline,conigli e un cane...anzi un boxer dal nome Oreste(ex Nathan,come nome era troppo figo,noi siamo piu' agresti!)!È proprio lui il protagonista principale di questa storia, un protagonista che a me "ragazza di città'"o meglio ragazza che in 30 anni di vita non ha mai avuto la gioia di avere la compagnia di un cane ha sconvolto la vita!sconvolto???si...letteralmente!Io che pur avendo sempre avuto rispetto per gli animali non mi sono mai prodigata per loro,non ho neppure quasi mai allungato una mano per offrire una carezza ai cani delle mie amiche,che a volte mi vedevano come una persona insensibile!vogliamo parlare poi di chi mi raccontava che faceva salire il cane sul divano o sul letto?....Deleterio!Io non l'avrei fatto mai e poi mai in vita mia!L'uragano Oreste(in tutti i sensi)mi ha rapito il cuore,mi ha trasformata!ora sono iper sensibile e soffro se vedo degli animali in stato di abbandono o maltrattati!povera me!...Oreste sale sul letto e sul divano!hops,MAI dire MAI!!!Non credevo proprio che un boxer potesse dare tanto!Ed anche i miei genitori si sono sciolti dietro a quel muso di velluto!...Oreste fa miracoli!Grazie ragazze per tutto ciò' che fate,grazie per Ory perché' ora senza di lui non so come farei, grazie anche se riuscite a convincere mio moroso ad adottare una femminuccia(visto che un altro maschio e' decisamente meglio di no!)grazie grazie grazie e per qualsiasi cosa sono a disposizione!;))))Lucia


MARINA - santarcangelo (11 settembre 2013)

Comprendo Katherine, anche molto bene, solo che noi conosciamo i nostri ospiti, giorno per giorno, infatti spesso publichiamo aggiornamenti in " corso d'opera" . E dobbiamo " aggiornarci" ed aggiornare i richiedenti. Mi spiace che il fatto d'aver compilato il nostro questionario pre-affido, le abbia procurato disturbo. Le auguro una serena giornata . Marina


Katherine - Milano (10 settembre 2013)

Gentile Marina, comprendo benissimo che voi volete il meglio per i vostri cani anzi Lei è stata molto cordiale. Volevo solo far notare che il fatto che la cucciola aveva bisogno di un giardino di proprietà non mi è stato detto subito anche se chiesto esplicitamente in un primo momento da mia sorella alla collega. Se mi fosse stato detto questo subito non avrei neanche compilato il modulo di richiesta del cane.


MARINA - santarcangelo (09 settembre 2013)

Salve Katherine, la delusione e' anche nostra, nel senso che essendo il nostro intento QUELLO DI TROVARE LA FAMIGLIA MIGLIORE per l'ospite in oggetto , e non il contrario, prima di fare qualsiasi passo , consideriamo TUTTE le caratterisctiche del soggetto . E' evidente che qualora ci sia un qualsiasi dubbio e per motivi seri, non procediamo. Come detto ,Enya necessita di spazio per correre e non crediamo che il giardino condominiale sia il luogo piu' adatto. Piuttosto che correre il rischio di un rientro , preferiamo trovare l'adozione con i requisiti necessari ad un sereno inserimento . E' una cucciola, e' un pittbull , e' una creatura adorabile , ma come detto privatamente sia al telefono che via mail , molto molto molto esuberante. Inoltre il suo passato ( perreira) ed un successivo , tentativo di adozione , ci IMPONGONO di NON SBAGLIARE : La sua delusione e' legittima, il suo dire, circa la nostra mancanza di serieta', ci fa credere di aver agito nel modo giusto. E' evidente che NON AVETE CAPITO ne' ENYA , ne' il significato di adozione. Cordialita'. Marina


Katherine - MIlano (09 settembre 2013)

vorrei segnalare la mia profonda delusione sull'adozione della cagnolina Enya perché quando avevo provveduto ad informarmi sui requisiti di adozione di quest'ultima, mi era stato segnalato che non c'era bisogno di possedere un giardino proprio avendo fatto notare che il mio appartamento è di 100 mq, che al interno del mio condominio c'è un giardino in comune di area grande e che il mio appartamento dista a 50 metri del parco nord. Credo che ci sia da parte vostra una mancanza di serietà visto che lavorate in questa associazione che aiuta l'animale a trovare una nuova famiglia.


Tiziana - brescia (03 settembre 2013)

Amici del boxer rescue cercate di dare qualche dettaglio in piu' su Dovillo .Dove si trova ora, in che zona occorre lo stallo, in quale clinica dovra' essere seguito. Vi ringrazio


Paola - brescia (02 settembre 2013)

vergognoso il secondo abbandono di dovillo...nonostante i moduli da compilare,si sono rivelati pessimi.Non si prende a cuor leggero una vita così...cosè,solito discorso? cucciolo,comodo da ottenere...ma senza pensare al "dopo" ? arriva un figlio e lo sbolognano di nuovo? A volte,meglio un modulo compilato pieno di errori ma con tanta voglia di imparare,che il modulo "perfetto


Vanna - forli' (14 agosto 2013)

Vorrei augurare Buon Ferragosto a tutti gli amici di Rescue boxer e un grande grandissimo grazie a tutti i componenti dello staff che anche in questi giorni, dove tutto sembra fermarsi, sono sempre pronti e attenti ad intervenire per aiutare e soccorrere chi è i n difficoltà... Sono dispiaciuta per Dovillo un caro saluto ai suoi nuovi amici, un abbraccio da tutti noi.


paola rossi - osoppo (13 agosto 2013)

Mila è entrata nella nostra famiglia in punta di piedi ... Quando Alessia mi parlava di lei , di quanto fosse patatona , non potevo neanche lontanamente immaginare quanto meravigliosa fosse in realtà . L'abbiamo vista una domenica mattina ,in un 21 luglio caldissimo ... e in pochi minuti ci siamo innamorati di lei ... Di quel musetto e dei quegli occhioni dolci dolci . Gia durante il viaggio è stata una sorpresa ... si è subito distesa in macchina , serena , tranquilla sembrava fosse sempre stata con noi ... ogni tanto quando rallentavamo , oppure ci fermavamo per una sosta , vedevamo spuntare il "Lockness" da dietro i poggiatesta :-) che controllava cosa succedeva . Da Parma a Udine è stata una passeggiata . Molto più semplice di come ci eravamo preparati ... Ma le sorprese che Mila aveva in serbo per noi non erano finite ... Arrivati a casa abbiamo perlustrato (e marchiato :-) ) il giardino , la casa ,le varie stanze e le abbiamo mostrato il suo piumotto , dove avrebbe dovuto dormire . Sul momento sembrava snobbarlo ... il pavimento di marmo fresco era sicuramente più allettante .... Non ha mai cercato di toccare sopramobili , divano , nulla . Lei , abituata ad avere niente ... ogni cosa che le davamo era per lei tantissimo : una coccola , un abbraccio , la pappa , la pallina .... ci faceva una gran tenerezza . UN anima dolce a cui era stato negato l'amore che avrebbe meritato . La sorpresa più grande però Mila ce l'ha riservata la notte . Noi pensavamo che al mattino avremmo sicuramente trovato da qualche parte un po' di pipì (vuoi x marchiare il territorio o vuoi perché , essendo stata in un box , nessuno l'aveva abituata a non sporcare ) . Quando ci siamo alzali lei era lì , sul suo piumotto , che ci guardava scodinzolando .... Amore bello lei . La convivenza con lei è semplice , le basta stare vicino a noi . sentire un contatto umano . IN pochi giorni ha già imparato il "resta" :-) Mio figlio e lei sono entrati in simbiosi ... dove c'è uno va l'altra ..l'ha sopranominata "mia sorella pelosa " :-) Dopo la prima settimana ha cominciato a sentirsi più sicura , a rimanere in giardino da sola , a prendere i ritmi della pappa , delle passeggiate , degli orari del nostro lavoro . UNa sera , da dietro alla siepe ha timidamente abbaiato ad un passante .... per allargarsi piano piano a piantonare il perimetro :-) Ha cominciato a fare la guardia :-) Quando le abbiamo regalato un giochino lei si è presa ed è andata a sotterarlo (sotto il mio giglio preferito :-) ) , abbiamo dovuto dissepelirlo e farle capire che serviva x giocare :-) quando poi ha capito nessuno è più riuscito a toglierglielo . Ci siamo affezionati a lei praticamente da subito , ed è stata molto dura portarla a sterilizzare ... ci è scappata una lacrimuccia solo a pensare che qualcosa avrebbe potuto andare storto ... Per fortuna è andato tutto bene , lei si sta riprendendo in fretta e fra 2 giorni potremo togliere la maglietta che le protegge la cicatrice :-) La cosa che mi ha scaldato il cuore di più è stata quando , ieri sera , l'ho vista dormire con la pancia all'aria . Da quando è con noi è la prima volta che lo fa e significa che ora si fida totalmente di noi :-) La nostra Mila ci ha arricchito di gioia , amore e dolcezza . Consiglio a tutti l'esperienza dell'adozione . Donare amore ad un cane che purtroppo non ne ha avuto , guardare i suoi occhi cambiare , sentirlo vicino come se fosse stato tuo da sempre . Non si tratta di fare sacrifici come tanti erroneamente credono , ma solo di cambiare abitudini . Non andremo più al mare , eh va beh ..tanto c'è il fiume (che è anche più pulito :-) ) Non andremo più a fare running al mattino : poco importa .. recuperiamo con le passeggiate con MIla Opteremo per i posti che accolgono anche i cani . Ridurremo un po' il budget delle ferie per recuperare le spese mediche sostenute Non ci pesa per nulla cambiare , quello che MIla ci da è di gran lunga superiore a quello a cui noi abbiamo rinunciato . Grazie mille a Alessia, Marina , Marialaura e tutte le ragazze del Boxer Rescue . Sempre pronte a rispondere alle mie domande , a tranquilizzarmi , a consigliarmi . Spero che ci rivedremo presto . UN abbraccio a tutte e una leccatina da parte di Mila :-)


monica - venezia (11 agosto 2013)

Buona domenica a tutti! Voglio semplicemente segnalare l'articolo che potete leggere sul quotidiano La Stampa di oggi che racconta la commovente storia di Lola, boxerina rubata e ritrovata dopo 9 anni. Sparita da Ravenna era finita in Puglia, dove i proprietari sono corsi a riprenderla. Il chip e' stato fondamentale per rintracciarli. E' una storia bellissima. E i signori Mauro e Massimo Stermini due persone speciali, che sono andati senza esitazione a riprendersi la loro "vecchietta" trovata dai volontari dell'Oipa che vagava da sola, stanca e disidratata. Tra tante storie di abbandoni una storia che fa bene al cuore.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.