Ed eccoli finalmente gli adesivi che Aiutami Boxer Rescue ha pensato di realizzare !

Con questo gesto solidale contribuirete ad aiutare la nostra Associazione nelle cure e nel mantenimento degli ospiti presenti !

Forza dai che aspettate !
Per info scrivete a: pastori.emanuela@gmail.com


URGENZE


Savi
Razza: Boxer
Sesso: F
Età: 6 anni

Dago
Razza: Boxer
Sesso: M
Età: 8 anni

ULTIMI COMMENTI

Margherita italia (Mercoledì 12 Marzo 2014)

La prima volta che abbiamo visto la sua foto, Saverio se ne era andato da pochi giorni lasciandoci a fare i conti con un dolore insopportabile e forse non eravamo nemmeno così pronti ad adottare, eravamo talmente scossi, talmente sofferenti che abbiamo agito d’impulso. Ma sapevamo che guardare quel sito si sarebbe rivelato la migliore alzata d’ingegno che potessimo fare.
E lei era lì, due occhi stanchi e una sola foto per provare a riscattare una vita.
Non è stato semplice “scegliere”, decidere di dedicare il proprio amore e il proprio dolore solo ad uno di quei cani, salvarne uno e sperare che qualcuno si mettesse sulla strada degli altri…
Quando l’abbiamo incontrata la prima volta, l’abbiamo sentita arrivare…non l’avevamo ancora vista ma sentivamo in lontananza il suo respiro, il ticchettio delle sue unghie… e poi eccola lì… 5 anni poco più, un’otite cronica, i denti spezzati, le mammelle straziate da non so quante gravidanze e un collare che non siamo riusciti a toglierle tanto era stretto e sporco.
Quello che è venuto dopo è una storia lunga, fatta di tante lacrime e di paure, fatta di giorni buoni e giorni neri, la storia di una beagle di green hill che rivoleva solo qualcuno con cui giocare e dormire ma che non riusciva a capire perché quella boxerina proprio non volesse dividere la vita con lei.
Ed è una storia che in alcuni momenti abbiamo temuto dovesse finire, ma che grazie al tempo, alla pazienza, all’amore e all’aiuto di tante persone e soprattutto di una splendida Alessia Asti, ha preso una piega inaspettata e tanto desiderata.
Alla fine l’amore ha trionfato per l’ennesima volta, quella boxerina dagli occhi stanchi ha capito che niente era da dividere ma tutto si poteva moltiplicare nella nostra famiglia.
E lei adesso, ogni giorno, salva un pezzettino di noi, rendendoci quel che ci era stato tolto così all’improvviso, dandoci una soddisfazione immensa nel vederla serena, nel saperla salva, a a casa e finalmente amata.
È buona, ubbidiente, dolcissima, è una canina perfetta che non chiede mai nulla e che gioisce ad ogni piccola concessione ad ogni carezza ricevuta. Non le abbiamo dovuto insegnare niente, ha capito tutto da sola e ci ama di un amore così totalizzante e commovente che a volte ci stupiamo che sia con noi da pochi mesi.
Le abbiamo dato una casa, una cuccia morbida su cui dormire, le abbiamo curato l’otite, l’abbiamo sterilizzata e curata per tutti i suoi piccoli acciacchi… le abbiamo comprato dei giochi tutti suoi che adora, ha una medaglietta a forma di cuore con il mio numero e il suo nome.
Ha quello che non ha mai avuto. Ha quello che ogni cane dovrebbe avere e che a molti è negato.
Quello che lei ha fatto per noi invece non si vede, non si quantifica, non si compra. Lei ha distolto i nostri pensieri, ha riportato nella nostra casa un respiro russante, una grossa ciotola da riempire, un muso di velluto che ti fissa, ha riportato la serenità e la felicità.

Adottare un cane adulto, che ha conosciuto solo l’indifferenza è una delle cose più belle che si possano fare e nonostante gli ostacoli, nonostante le difficoltà iniziali, quello che viene dopo è indescrivibile.
Adottate, adottate, adottate. Rendete la dignità e l’amore a questi cani. Quello che viene dopo è solo splendore.

Grazie ad AIUTAMI Boxer Rescue e a tutte le volontarie. Grazie ad Alessia per aver creduto in noi e per averci sopportati e supportati in questo meraviglioso viaggio.

LETTERA da un ammiratore. italia (Domenica 19 Gennaio 2014)

"Posso solo immaginare il lavoro che sta dietro le quinte dell'Associazione e vedere solo il palco non aiuta di certo a comprendere le difficoltà, tante, a volte troppe, e non penso solo a quelle di ordine economico ma mi riferisco anche alle porte sbattute in faccia, all'indifferenza, alla superficialità. Nonostante tutto sapere che voi continuate con lo stesso l'entusiasmo riesce in parte a calmarmi, ma credo che tanto impegno meriti davvero una mano in più. In questo caso mi soffermo sul vostro nuovo progetto etico, quello che dovrebbe coinvolgere "gli esperti" del settore boxer e mi stupisco nel vedere che, da quando lo avete presentato, solo 1 allevatore ha aderito. Non capisco e dico che non capisco proprio perchè per tanti come me appassionati della razza pensare che un allevatore o un medico si comportino seguendo la morale è cosa normale, forse perchè noi vediamo i nostri boxer come figli e non riusciamo a comportarci diversamente. Ma questa indifferenza (che spero sia solo dovuta al fatto che il progetto è nuovo) mi rende triste e l'indifferenza mi rende ancor più triste se è legata ad un progetto che ha comunque come punto base quello di far star bene tanti, troppi boxer sfortunati o anziani. Non mi pare che vengano fatte richieste economiche esorbitanti o insostenibili (anzi, non sono citate mai somme prestabilite e l'accordo sembra parecchio aperto alla possibilità di essere concordato personalmente), quindi mi sento di nuovo triste. Allora sorge immediato un pensiero: forse la morale e l'etica costano più di un contributo in denaro da devolvere - almeno 1 volta all'anno se ricordo bene, quindi non mensilmente o settimanalmente che forse sarebbe oneroso-?. Forse promettere di comportarsi bene e aiutare è più impegnativo, vincolante e problematico e quindi spinge a starsene ben lontani dall'aderire al progetto? Scusandomi per lo sfogo vi auguro che al più presto possiate trovare le persone giuste con cui far finalmente partire questo nuovo progetto. Il risultato sarà doppiamente positivo: il vostro lavoro potrà almeno in parte essere supportato e chi vi segue anche solo lateralmente (nel mio caso non ho mai affrontato un'adozione anche se sempre più ci penso guardano al futuro) avrà la certezza che il mondo della cinofilia non è poi così freddo. Con affetto "Posso solo immaginare il lavoro che sta dietro le quinte dell'Associazione e vedere solo il palco non aiuta di certo a comprendere le difficoltà, tante, a volte troppe, e non penso solo a quelle di ordine economico ma mi riferisco anche alle porte sbattute in faccia, all'indifferenza, alla superficialità. Nonostante tutto sapere che voi continuate con lo stesso l'entusiasmo riesce in parte a calmarmi, ma credo che tanto impegno meriti davvero una mano in più. In questo caso mi soffermo sul vostro nuovo progetto etico, quello che dovrebbe coinvolgere "gli esperti" del settore boxer e mi stupisco nel vedere che, da quando lo avete presentato, solo 1 allevatore ha aderito. Non capisco e dico che non capisco proprio perchè per tanti come me appassionati della razza pensare che un allevatore o un medico si comportino seguendo la morale è cosa normale, forse perchè noi vediamo i nostri boxer come figli e non riusciamo a comportarci diversamente. Ma questa indifferenza (che spero sia solo dovuta al fatto che il progetto è nuovo) mi rende triste e l'indifferenza mi rende ancor più triste se è legata ad un progetto che ha comunque come punto base quello di far star bene tanti, troppi boxer sfortunati o anziani. Non mi pare che vengano fatte richieste economiche esorbitanti o insostenibili (anzi, non sono citate mai somme prestabilite e l'accordo sembra parecchio aperto alla possibilità di essere concordato personalmente), quindi mi sento di nuovo triste. Allora sorge immediato un pensiero: forse la morale e l'etica costano più di un contributo in denaro da devolvere - almeno 1 volta all'anno se ricordo bene, quindi non mensilmente o settimanalmente che forse sarebbe oneroso-?. Forse promettere di comportarsi bene e aiutare è più impegnativo, vincolante e problematico e quindi spinge a starsene ben lontani dall'aderire al progetto? Scusandomi per lo sfogo vi auguro che al più presto possiate trovare le persone giuste con cui far finalmente partire questo nuovo progetto. Il risultato sarà doppiamente positivo: il vostro lavoro potrà almeno in parte essere supportato e chi vi segue anche solo lateralmente (nel mio caso non ho mai affrontato un'adozione anche se sempre più ci penso guardano al futuro) avrà la certezza che il mondo della cinofilia non è poi così freddo. Con affetto

cinzia gavi (Martedì 24 Dicembre 2013)

Cari amici un altro Natale da trascorrere con i nostri cari, per noi il primo con Maya.
Vi auguriamo un felice Natale e un 2014 sereno.
Cinzia e Piero

COPYRIGTH © 2009 AIUTAMI Boxer Rescue Team - Designed by Progetto Web